Questo sito contribuisce alla audience di

Pardubický

provincia della Repubblica Ceca centrale, 4518 km², 506.024 ab. (stima 2006), 112 ab./km², capoluogo: Pardubice. Confini: Olomoucký (E), Moravia Meridionale (S), Vysočina (SW), Boemia Centrale (W), Královéhradecký (N); Polonia (N).

Il terriotrio si estende nella parte orientale della Boemia e in misura minore nella Moravia nordoccidentale, al confine con la Polonia in corrispondenza dei Orlické (che costituiscono un parco protetto); il territorio è delimitato dai monti Hrubý Jeseník (monte Králický Sněžnik, 1424 m, che costituisce una riserva naturale) e, parzialmente, dai monti Železné e dalle colline di Žd'ár (S, SE). Pianeggiante al centro e a W, la provincia è attraversata dai fiumi Elba e Svitava. Le foreste ricoprono il 30% circa della superficie totale. Attività economiche sono l'agricoltura (il 60% del territorio è utilizzabile a scopo agricolo, soprattutto ortaggi), ma soprattutto il commercio e l'industria (ingegneristica, tessile, abbigliamento, conciaria, chimica). Impianti per la raffinazione del petrolio intorno al capoluogo; centrali elettriche a Chvaletice e Opatovice. Il turismo si concentra sui monti Železné e Orlické e nei castelli medievali (Litice, Kunětická hora). La provincia è servita da un aeroporto internazionale. Centri importanti oltre al capoluogo, sono Česká Třebová, Chrudim, Svitavy e Ústí nad Orlicí.