Questo sito contribuisce alla audience di

Parigi, Giùlio

architetto, scenografo e incisore fiorentino (Firenze ?-1635), figlio di Alfonso I, è la personalità di maggior rilievo della famiglia Parigi. Successore del Buontalenti alla corte di Firenze, sovrintese a tutte le fabbriche, apparati e spettacoli granducali (1608-25). Abile inventore di macchine sceniche e spiritoso costumista, si distinse per il ritmo simmetrico e l'ordinato equilibrio delle architetture. Come architetto collaborò col Buontalenti continuando con sobrietà la tradizione cinquecentesca ma arricchendola di effetti spaziali prebarocchi (ala nuova e ampliamento di palazzo Pitti; monastero delle Murate in via Ghibellina; loggia del Grano).

Collegamenti