Questo sito contribuisce alla audience di

Parisàtide

principessa achemenide (sec. V-IV a. C.). Figlia del re di Persia Artaserse I, ebbe per marito Dario II e per figlio Artaserse II. Parisatide favorì i tentativi di Ciro il Giovane, suo secondogenito, di strappare il trono ad Artaserse II. Dopo la morte di Ciro (401 a. C.) Parisatide si accanì contro i responsabili della morte del figlio. Nel 396 fu relegata a Babilonia per aver fatto uccidere Statira, moglie di Artaserse II.