Questo sito contribuisce alla audience di

Park, Mungo

esploratore scozzese (Foulshiels 1771-Bussa, Nigeria, 1805). Laureatosi in medicina, aveva già compiuto un viaggio di esplorazione nell'Insulindia quando nel 1795 si recò nell'Africa occidentale per incarico della Società africana di Londra con lo scopo di studiare il Sudan occidentale e la Guinea settentrionale e risolvere il problema del corso del fiume Niger. Dalla foce del Gambia si inoltròverso l'interno risalendo il corso di questo fiume e raggiunse il Niger, discendendone il corso fino a Ségou. Tornato a Londra, pubblicò nel 1799 Travels in the Interior of Africa (Viaggi nell'interno dell'Africa) e nel 1805 partì per un'altra spedizione con l'intenzione di individuare finalmente l'intero corso del Niger. Seguendo lo stesso itinerario precedente, raggiunse il grande fiume africano e ne discese la corrente, risoluto a raggiungerne la foce. Giunto a Ségou dopo aver superato grandi difficoltà, nelle quali persero la vita ben 34 dei 40 europei al suo seguito, inviò alla costa una relazione della spedizione fino a quel momento (questa relazione rappresentò in quel periodo il documento più circostanziato sul corso del Niger). Proseguì il viaggio a bordo di un'imbarcazione a fondo piatto, ma giunto alle rapide di Bussa (settore nordoccidentale dell'odierna Nigeria) fu assalito dagli indigeni e perì affogato nelle acque del fiume.