Questo sito contribuisce alla audience di

Parreno, Philippe

artista algerino (Oran 1964) inseribile nel contesto dell'arte relazionale. Nei suoi lavori l'artista sovverte, modifica o dissolve la relazione fra produttore e consumatore, fra creatore e spettatore. Nel 1995, in occasione di una mostra a Colonia, invita per esempio le persone a lavorare sui propri hobbies. I suoi scenari fra realtà e fantasia, presentati sotto forma di video, installazioni o sculture, narrano di quanto sia sottile il confine fra di esse, e del fondamentale ruolo politico e sociale che l'arte può svolgere. Speech Bubble (1997) è un'opera composta da decine di palloncini che ricalcano la forma delle nuvolette dei cartoons, invitando metaforicamente tutti a esprimere le proprie opinioni. Nel 2006 realizza con D. Gordon Zidane: A 21st Century Portrait, una ripresa in tempo reale di una partita del giocatore Z. Zidane vista interamente dalla sua prospettiva. Con quest'opera i due artisti vincono il Turner Prize 2006.