Questo sito contribuisce alla audience di

Partènio di Nicèa

(greco Parthénios). Poeta greco (sec. I a. C.); fatto prigioniero durante la III guerra mitridatica, venne portato in Italia e affrancato. Amico di Cornelio Gallo e forse maestro di Virgilio, esercitò un notevole influsso sui neoteroi. Scrisse poemetti in esametri (Eracle, Metamorfosi), carmi, epicedi (Arete), di cui rimangono scarsi frammenti. È giunto intero uno scarno opuscolo, le Passioni d'amore, raccolta di leggende erotiche dedicata a Cornelio Gallo.