Questo sito contribuisce alla audience di

Patiño, Simon Ituri

finanziere boliviano (Cochabamba 1865-Buenos Aires 1947). In origine sfruttò alcuni giacimenti minerari, specialmente di stagno; più tardi creò un vero impero dello stagno con stabilimenti che comprendevano tutte le fasi della lavorazione del minerale. Nel 1952 le miniere, nel frattempo passate al figlio Antenore, furono nazionalizzate ma il controllo del mercato internazionale rimase ugualmente alla famiglia.