Questo sito contribuisce alla audience di

Patrìzio

santo, apostolo dell'Irlanda (in Britannia ca. 370-ca. 461). Bretone di nascita, dopo un soggiorno forzato di sei anni in Irlanda come schiavo riuscì a fare ritorno in patria, dove fu assunto nel clero, recandosi quindi in Gallia: qui venne consacrato vescovo. Tornato in Irlanda come missionario, pare nel 432, completò in questa regione la precedente opera di evangelizzazione. Intorno alla sua vita sono fiorite numerose leggende. Opere: Confessio, Epistola ad Coroticum (con dati autobiografici). Festa il 17 marzo.

Caverna, in un'isola dell'Irlanda, nella quale San Patrizio condusse alcuni catecumeni per dimostrare loro che le pene del Purgatorio erano reali: un sogno infatti gli aveva rivelato che la caverna era in diretta comunicazione con il Purgatorio e quindi i catecumeni, passando per la caverna, avrebbero raggiunto il Purgatorio e si sarebbero sincerati della verità sulle sue pene. Il luogo era meta di molti pellegrinaggi, ma il carattere leggendario di tutta la vicenda consigliò papa Alessandro VI a far murare l'entrata della caverna. La devozione popolare trovò sfogo allora nel tempio eretto sul luogo della caverna.

Collegamenti