Questo sito contribuisce alla audience di

Paulding, James Kirke

scrittore statunitense (Putnam County, New York, 1778-New York 1860). Fu del gruppo dei Knickerbockers e imparentato a Washington Irving col quale collaborò alla prima serie della rivista Salmagundi (1807-08). In politica fu un jeffersoniano liberale e criticò in vari scritti la politica conservatrice e i costumi inglesi. Il gusto per la satira gli ispirò The Diverting History of John Bull and Brother Jonathan (1812; La divertente storia di John Bull e del fratello Jonathan), resoconto comico dell'insediamento, della crescita e della rivolta delle colonie americane, esemplificando nei due protagonisti le caratteristiche nazionali inglesi e americane; The Lay of the Scottish Fiddle (1813; Il lamento del violino scozzese), parodia di Walter Scott, John Bull in America (1825; John Bull in America), ecc. Fra gli altri scritti sono da ricordare: The United States and England (1815; Gli Stati Uniti e l'Inghilterra), le commedie, le raccolte di racconti e il lungo poema Backwoodsman (1818; L'uomo dei boschi) e soprattutto i romanzi, dove Paulding abbandona il tono polemico per l'ambientazione realistica e storica: The Dutchman's Fireside (1831; Il focolare dell'olandese), Westward Ho (1832; All'Ovest) e The Puritan and His Daughter (1849; Il puritano e sua figlia).