Questo sito contribuisce alla audience di

Pavie, Auguste

orientalista francese (Dinan 1847-Thourie, Ille-et-Vilaine, 1925). Fu in Indocina dal 1869 al 1895, alternando esplorazioni e ricerche archeologiche con impieghi e cariche nell'amministrazione coloniale: fece riconoscere il protettorato su Meo e Thai dell'Alto Laos; come console generale a Bangkok negoziò il trattato con cui la Thailandia rinunciava alla riva sinistra del Mekong (1893), e come commissario generale nel Laos organizzò il Paese e ne fissò i confini con Cina e Birmania. Lasciò interessanti relazioni su quei Paesi e una carta generale dell'Indocina.

Media


Non sono presenti media correlati