Questo sito contribuisce alla audience di

Pazzi, Congiura dei-

cospirazione ordita dalla famiglia fiorentina dei Pazzi che la organizzò (1478), per gelosia di potere contro Lorenzo e Giuliano de' Medici. Attorno a Francesco, che ne fu il capo, e Iacopo, che ricopriva la carica di gonfaloniere, si raccolsero altre grandi famiglie e l'arcivescovo di Pisa, Francesco Salviati. Il papa Sisto IV la assecondò. Il tentativo non riuscì: i congiurati, nella chiesa di S. Maria del Fiore, colpirono a morte soltanto Giuliano, e il popolo, contro le speranze, insorse a favore di Lorenzo. L'arcivescovo e i due Pazzi furono impiccati e il papa lanciò l'interdetto contro Firenze. Ne nacque una guerra, col concorso di Ferdinando, re di Napoli, per il pontefice e di Milano e Venezia per i Medici. La pace fu composta (1480) grazie all'abilità diplomatica di Lorenzo il Magnifico.