Questo sito contribuisce alla audience di

Peck, Gregory

attore cinematografico statunitense (La Jolla, California, 1916-Los Angeles 2003). Proveniente dal teatro, si affermò sullo schermo con Le chiavi del paradiso (1944), Io ti salverò (1945) e Le nevi del Kilimangiaro (1952). Interprete corretto, agì in vari generi hollywoodiani, ma ebbe la sua parte più impegnativa in Gran Bretagna, quale capitano Achab in Moby Dick (1956) di J. Huston. Tra i suoi western si ricordano Cielo giallo (1948), Il grande paese (1958), La notte dell'agguato (1969); tra le commedie Vacanze romane (1953) di W. Wyler e La donna del destino (1957); tra i film di guerra Cielo di fuoco (1949); tra i drammi psicologici Barriera invisibile (1947), Il buio oltre la siepe (1962) di R. Mulligan, per cui ottenne l'Oscar, e Un uomo senza scampo (1970). Ha poi interpretato film spettacolari (Il presagio, 1976; MacArthur il generale ribelle, 1977; Old Gringo, 1989) e lo sceneggiato televisivo The Blue and the Gray (1982). È inoltre da ricordare la sua partecipazione straordinaria a Cape Fear (1991), di M. Scorsese, remakede Il promontorio della paura, un thriller del 1962 diretto da J. Lee Thompson, che lo vide protagonista. Successivamente ha interpretato per la televisione Il ritratto (1991) e Moby Dick (1998).

Media

Gregory Peck