Questo sito contribuisce alla audience di

Pei, Ieoh Ming

architetto cinese naturalizzato statunitense (Canton 1917). Attivo dal 1935 negli Stati Uniti, dove compì la sua formazione, è una delle figure più significative della cultura razionalista americana del dopoguerra. Professore fino al 1948 presso la Harvard Graduate School of Design, nel 1954 aprì a New York lo studio I. M. Pei and Associates, noto per aver affrontato piani di risanamento delle strutture urbane di alcune città americane (Filadelfia, Chicago). Tra le sue realizzazioni si ricordano: Mile High Center and Denver-Hilton Hotel a Denver (1955-57), Kips Bay Plaza a New York (1964), National Center for Atmospheric Research (1967), Christian Center e John Hancock Building a Boston (terminato nel 1975) e ampliamento della National Gallery di Washington (completato nel 1978), complesso della Biblioteca John Fitzgerald Kennedy a Boston (1979), Fragrant Hill Hotel a Beijin in Cina (1979), Museo d'Arte della University of Indiana a Bloomington (1979), Industrial Credit Bank a Teheran (1979), Museum of Fine Arts di Boston (1980), Jacob K. Javits Convention Center di New York (1980-86), progetto del Grande Louvre di Parigi (1983-88), International Design Center a New York (1983-89), edificio IBM a New York (1985), complesso Gateway a Singapore (1986), Cen Trust Tower a Miami (1987), il centro medico Mount Sinai a New York (1988) e il nuovo Deutsches Historisches Museum di Berlino (2003). Nel 2004 con Henry N. Cobb e J. I. Freed ha vinto il concorso per la realizzazione della nuova sede della Regione Lombardia. Nel 2005 il suo studio ha realizzato il complesso Ferguson Center for the performing Arts a Newport in Virginia, comprendente il teatro e la concert-hall e nel 2006 ha sviluppato e portato a termine il Museo d'arte di Suzhou. Nel 1983, è stato insignito del Pritzker Architecture Prize.