Questo sito contribuisce alla audience di

Pejo

pope, prosatore bulgaro (sec. XV-XVI). È autore di una Vita e di una Messa di S. Giorgio Novij, un giovane artigiano martirizzato a Sofia l'11 febbraio 1515 per essersi rifiutato di convertirsi alla religione musulmana. All'interno della forma canonica dell'agiografia medievale, l'autore riesce a fondere mirabilmente, in un'animata narrazione degli avvenimenti, l'espressione del suo dolore personale (era consigliere spirituale del martire) con una nota patriottica di fiducia nella sopravvivenza della nazione bulgara.