Questo sito contribuisce alla audience di

Percifórmi

sm. pl. [sec. XX; dal latino perca, pesce persico+-forme]. Ordine (Perciformes) di Osteitti, comprendente ca. 180 famiglie che vivono praticamente in tutte le acque del globo. Hanno corpo simmetrico, schiacciato lateralmente, con scaglie cicloidi o ctenoidi, e una o due pinne dorsali, di cui la prima con raggi spinosi, così come la pinna anale. Mancano di ovidotti e hanno la vescica natatoria che non è in comunicazione con l'intestino. La classificazione dei Perciformi è complessa e il numero dei sottordini è variabile da autore ad autore. Nella classificazione adottata in quest'opera vengono compresi nei Perciformi anche i Batracoidiformi, gli Echeneidiformi e i Gobiesociformi, che diversi studiosi considerano come ordini separati, i cui caratteri generali vengono descritti sotto le voci Batracoididi, Echeneidi, Gobiesocidi. Vi appartengono pesci commestibili assai noti quali tonno, cernia, sgombro, triglia, orata, persico, ecc.

Media


Non sono presenti media correlati
. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->