Questo sito contribuisce alla audience di

Peregrini, Mattèo

letterato e poeta italiano (Loiano, Bologna, ca. 1595-Roma 1652). Dette inizio alla critica secentesca contro il concettismo di Marino, tentando una codificazione dello stile barocco che ne contenesse gli eccessivi artifici retorici. Tra le sue opere si ricordano: Il savio in corte (1624), Delle acutezze (1639) e I fonti dell'ingegno ridotti ad arte (1650).

Media


Non sono presenti media correlati