Questo sito contribuisce alla audience di

Pescàglia

comune in provincia di Lucca (31 km), 504 m s.m., 70,37 km², 3718 ab. (pescaglini), patrono: Madonna della Solca (21 agosto).

Centro situato nell'alta valle del torrente Pedogna. Fino al 1272 appartenne ai Rolandinghi, in seguito a Lucca, sotto il consortato degli Antelminelli. Capoluogo di vicaria nel 1602, nei primi anni del sec. XIX subì ridimensionamenti territoriali, per diventare comune autonomo nel 1837.La parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, modificata più volte a partire dal Seicento, conserva resti dell'originaria costruzione romanica. Imponenti le rovine dell'antico castello, riedificato dai lucchesi su disegno di Matteo Civitali (sec. XV).§ L'agricoltura produce cereali, uva da vino, patate e foraggi e viene praticato l'allevamento ovino e avicolo. L'industria opera nei settori edile, meccanico, calzaturiero e cartario.

Media


Non sono presenti media correlati