Questo sito contribuisce alla audience di

Pessanha, Camilo

poeta portoghese (Coimbra 1867-Macao 1926). È tra i maggiori lirici moderni del suo Paese. Figlio naturale di uno studente e di una ragazza del popolo, studiò legge ma non esercitò l'avvocatura e si dedicò all'insegnamento in Cina, tornando in patria per brevi periodi. Di salute cagionevole, l'aggravò con l'uso dell'oppio. Le sue poesie, sparse in giornali e riviste, furono riunite in Clepsidra (1920) ed esercitarono un grande influsso sulle generazioni successive, a cominciare da quella modernista dell'Orpheu. Dal riecheggiamento di Verlaine e del simbolismoPessanha giunse pian piano a una formulazione personale del rapporto tra verso e musica, vita e sogno, e aspirazione a un assoluto ricavato asceticamente dal sentimento del tempo.

Media


Non sono presenti media correlati