Questo sito contribuisce alla audience di

Petitti di Roréto, Carlo Ilarióne

conte, uomo politico e scrittore italiano (Torino 1790-1850). Membro della famiglia Petitti di Roreto, fu studioso dei problemi economico-sociali del Piemonte e membro del Consiglio di Stato sotto il regno di Carlo Alberto, collaborò alla formazione dei nuovi Codici sardi. Dal 1848 divenne senatore del nuovo Parlamento subalpino. Tra le sue opere di politica ed economia si ricordano: Delle strade ferrate italiane (1845) che fu ampiamente recensito da Cavour.