Questo sito contribuisce alla audience di

Petljura, Symon

uomo politico ucraino (Poltava 1879-Parigi 1926). Atamano cosacco-ucraino, di tendenze rivoluzionarie ma anche tenace assertore dell'indipendenza del suo Paese, tentò più volte di formare un governo antibolscevico, pur rifiutando ogni aiuto dei “bianchi”. Dopo il crollo tedesco (1918), cercò appoggio presso l'Intesa; più tardi si alleò coi Polacchi di Piłsudski (1920). Quest'ultima mossa rese assai impopolare un governo che la gente ucraina aveva mostrato di preferire ai vari governi rivoluzionari che si erano succeduti. Sconfitti i Polacchi, riparò a Parigi, dove fu assassinato.

Collegamenti