Questo sito contribuisce alla audience di

Petrucci, Antonèllo

(Antonello di Aversa), umanista (m. Napoli 1487). Segretario di Ferdinando I d'Aragona, re di Napoli, chiamato alla cancelleria reale da Alfonso I d'Aragona, ricevette incarichi importanti e di fiducia da ambedue i sovrani. Ciononostante aderì alla congiura dei baroni, per cui Ferdinando lo condannò a morte.