Questo sito contribuisce alla audience di

Pièri, Giusèppe Andrèa

patriota (Moriano Santo Stefano, Lucca, 1808-Parigi 1858). Condannato per furto, emigrò giovanissimo in Francia dove conobbe Mazzini e si iscrisse alla Giovine Italia. Nel 1848 tornò in patria e partecipò alla prima guerra d'indipendenza raggiungendo il grado di maggiore. L'anno dopo si rifugiò di nuovo in Francia, ma ne venne espulso dopo il colpo di stato del 2 dicembre 1851. Raggiunta l'Inghilterra, vi conobbe F. Orsini con cui preparò l'attentato a Napoleone III. Tornò perciò clandestinamente a Parigi, ma fu scoperto con una bomba il giorno prima del colpo (14 gennaio 1858). Arrestato e condannato a morte, fu giustiziato insieme a Orsini.

Media


Non sono presenti media correlati