Questo sito contribuisce alla audience di

Pidmohylnyj, Valerjan Petrovyč

narratore ucraino (Čapli 1901-1941). Redattore di una casa editrice a Kijev, brillante traduttore di A. France, Balzac, Maupassant, Stendhal e Diderot, fu riabilitato dopo il XX Congresso del PCUS Uomo assai colto, esordì sotto il segno dell'espressionismo e fu un acuto indagatore della psicologia dell'uomo contemporaneo. Tra le sue opere si ricordano: Nel reparto malattie epidemiche (1923), Il figlio (1923), La “terza rivoluzione” (1926), Il problema del pane (1927), La città (1928).

Media


Non sono presenti media correlati