Questo sito contribuisce alla audience di

Plücker, Julius

matematico e fisico tedesco (Elberfeld 1801-Bonn 1868). Rielaborò criticamente la geometria analitica, collegandola strettamente alla proiettiva. Tali ricerche, in cui usò sistematicamente le coordinate omogenee e introdusse le coordinate di retta e di piano, lo portarono a chiarire il significato del principio di dualità e lo avvicinarono alla moderna matematica astratta. A Plücker si devono alcune formule fondamentali per la teoria proiettiva delle curve algebriche. Si occupò anche di fisica, in particolare dei fenomeni di magnetismo e diamagnetismo nei cristalli e osservò, servendosi dei tubi a vuoto molto spinto, costruiti dal tecnico H. Geissler, le macchie fluorescenti prodotte su un vetro dai raggi catodici (1857) e lo spettro dei gas rarefatti (1859). Tubi di Plücker è sinonimo di tubi di Geissler.

Bibliografia

W. Ernst, Julius Plücker. Eine zusammenfassende Darstellung seines Lebens und Wirkens als Mathematiker und Physiker auf Grund unveröffentlichter Briefe und Urkunden, 1933; M. Signal, P. S. Sorela, Quelques aperçus relatifs à la géometrie de Julius Plücker, Lione, 1974.

Media


Non sono presenti media correlati