Questo sito contribuisce alla audience di

Platti, Giovanni Benedétto

compositore e strumentista italiano (Venezia ca. 1700-Würzburg 1763). Fu attivo soprattutto in Germania, dal 1723 ca. al servizio della corte di Würzburg come cantante, violoncellista e clavicembalista. Compose molta musica teatrale, vocale, sacra e profana, ma la sua importanza storica risiede nella produzione strumentale (concerti e sonate per vari complessi e per strumenti soli). Le sei Sonates pour le clavecin sur le goût italien (1742) rappresentano una tappa fondamentale nella storia della sonata moderna, perché sono tra i primi esempi di bitematismo e di sviluppo in senso moderno. Questo e la generale eleganza della scrittura collocano Platti fra i fondatori dello “stile galante” in musica.

Collegamenti