Questo sito contribuisce alla audience di

Plovdiv (città)

Guarda l'indice

capoluogo della distretto omonimo (Bulgaria), 160 m s.m, 341.464 ab. (stima 2005).

Generalità

Vivace cittadina, di antica origine tracia, sul fiume Marizza. Seconda città del Paese dopo Sofia, è un centro culturale, sede di numerosi istituti superiori e di ricerca, università, musei, biblioteche e teatri. La Città Vecchia, dalle strade acciottolate, è quasi interamente formata da abitazioni ottocentesche costruite secondo i dettami del revival nazionalistico architettonico tipico della Bulgaria alla fine del sec. XIX; in essa spiccano inoltre alcuni bellissimi edifici ottomani. Ant., Filippopoli; in turco, Filibe.

Storia

Fondata nel sec. IV a. C. da Filippo II di Macedonia, fu nel primo Medioevo cittadella bizantina di confine contro i Bulgari e nel sec. IX entrò a far parte della Bulgaria. Dal 1370 passò sotto la dominazione turca e dopo il Congresso di Berlino (1878) divenne capitale di una provincia autonoma dell'Impero ottomano, la cosiddetta Rumelia Orientale. Fa parte del territorio bulgaro dal novembre 1885.

Arte

Dell'antica Filippopoli sono stati messi in luce resti notevoli della cinta ellenistica del sec. III a. C. e più scarsi di quella romana del sec. II d. C. Della città romana, che aveva impianto regolare, si sono scoperti, tra l'altro, le terme e lo stadio. La necropoli ha dato anche tombe ellenistiche dipinte. Del periodo ottomano la città conserva ancora diversi edifici (moschee, tombe, caravanserragli, ecc.) risalenti ai sec. XV-XVIII, tra i quali la Grande Moschea del 1423.In città sono interessanti sia il Museo delle icone, con una collezione di opere dal XV al XVI sec., sia il Museo municipale di storia dell'arte; sono inoltre presenti un Museo etnografico dedicato alla vita rurale nella regione, e un Museo della liberazione nazionale.

Economia

Le industrie operano nei settori alimentare, chimico (profumi), tessile è del vetro. E' un importante centro commerciale e finanziario. Aeroporto.

Curiosità

L'antica Filippopoli, era stata fondata su sette colli e per secoli le alture hanno resistito al passare del tempo e della storia. Il settimo colle, durante il periodo comunista, è stato spianato per fornire pietra al fine di lastricare la Città Vecchia; al suo posto rimane un incavo, 100 m a S della Collina dei Liberatori, con una lapide che ne ricorda la presenza. A pochi km dalla città si trova il grande monastero ortodosso di Bachkovo, fondato nel 1083, con la notevole chiesa dell'Arcangelo, risalente al sec. XII.

Media


Non sono presenti media correlati