Questo sito contribuisce alla audience di

Plzeňský

provincia della Repubblica Ceca occidentale, 7561 km², 551.528 ab. (stima 2006), 73 ab./km², capoluogo: Plzeň. Confini: Karlovarský (N), Ústecký (N), Boemia Centrale (E), Boemia Meridionale (SE); Germania (SW, W).

Esteso nella parte occidentale della Boemia, il territorio è montuoso a SW, lungo il confine con la Bavaria, delimitato dai monti Šumava (monte Velká Mokrůvka, 1370 m), dall'altopiano di Plzeň e dalle colline di Brdská, e pianeggiante a NE, dove si stende la valle di Pilsen. Sul territorio, il Parco Nazionale Šumava e parte del parco naturale Křivoklát. Risorse naturali sono il carbone, i minerali da costruzione (prevalentemente argille e calcare) e le foreste (soprattutto conifere), che ricoprono il 40% della superficie totale, concentrandosi soprattutto nella parte della Selva Boema compresa nella provincia e nel bosco di Brdská vrchovina. Dal 2001 la provincia è divisa in 15 comuni con competenze estese, che hanno ottenuto molte delle responsabilità precedentemente affidate ai distretti. L'economia è prevalentemente industriale (sviluppati i settori ingegneristico, delle costruzioni, energetico, metallurgico, alimentare); importante è anche la produzione di bevande alcoliche quali la birra “Pilsner Urquell” e il liquore “Fernet Stock”. Bacini carboniferi intorno a Plzeň. Centri importanti, oltre al capoluogo, sono Klatovy, Rokycany, Tachov e Sušice. Anche Pilsen.