Questo sito contribuisce alla audience di

Pogačić, Vladimir

regista cinematografico croato (Karlovac 1919 - Belgrado 1999). Tra i migliori degli anni Cinquanta, esordì con La storia d'una fabbrica (1950), si confermò solido artigiano con Infedeltà (1953) e raggiunse il vertice del film resistenziale dell'epoca con Grandi e piccoli (1956), saggio di psicologia e di tensione influenzato dalla scuola inglese del dopoguerra (premio per la regia a Karlovy Vary). Nel 1957 Sabato sera, trittico di vita belgradese, risultò un ottimo contributo alla tematica contemporanea; diresse ancora L'uomo della fotografia (1963) mentre si affermava il cinema nuovo.