Questo sito contribuisce alla audience di

Pogodin, Nikolaj Fëdorovič

pseudonimo dell'autore teatrale sovietico N. F. Stukalov (Gundorovskaja sul Don 1900-Mosca 1962). Scrisse oltre quaranta lavori, ispirati ai principi del realismo socialista, tra cui Tempo (1930), Il poema della scure (1931), Il mio amico (1932), Gli aristocratici (1934) e la trilogia storica L'uomo col fucile (1937), Il carillon del Cremlino (1940) e La terza patetica (1958), dove Lenin diventa per la prima volta protagonista di un'opera teatrale. Notevoli anche le sue sceneggiature cinematografiche.

Collegamenti