Questo sito contribuisce alla audience di

Polk, James

uomo politico statunitense, undicesimo presidente degli USA (contea di Mecklenburg, Carolina del Nord, 1795-Nashville 1849). Laureato in legge, fu eletto al Congresso nel 1825, diventando, nel 1835, speaker della Camera dei Rappresentanti. Nel 1839 divenne governatore del Tennessee e nel 1844 fu scelto come candidato democratico alla presidenza ed eletto contro Henry Clay. In politica estera la sua presidenza fu caratterizzata dall'impegno per l'acquisto del Texas dal Messico, col quale non esitò a entrare in guerra, e dell'Oregon dalla Gran Bretagna, con la quale invece raggiunse un compromesso. In politica interna approvò una riduzione delle tariffe doganali e rese indipendente dalle banche il Tesoro federale.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti