Questo sito contribuisce alla audience di

Pollack o Pollak

famiglia di architetti austriaci attivi nei sec. XVIII-XIX, i cui maggiori esponenti furono Leopold e Michael Johann. Leopold (Vienna 1751-Milano 1806), compiuti gli studi a Vienna, si trasferì a Milano nel 1775 iniziando la sua attività sotto la guida del Piermarini, con cui collaborò nei lavori del Palazzo Reale. Molto apprezzato dalla nobiltà locale, si dedicò soprattutto alla costruzione di edifici per abitazione e di ville nei dintorni della città, oggi in gran parte distrutte (ben conservate alcune del Bergamasco nelle quali Pollack si occupò anche della sistemazione dei giardini e degli interni). Tra le sue opere, ispirate a un solenne stile neoclassico, si ricordano, a Milano, la Villa Reale, oggi Galleria d'Arte Moderna (1790-96), dalla facciata scandita da gigantesche colonne ioniche, e il Teatro Filodrammatici (1798); la villa Amalia a Erba; il collegio germanico-ungarico, poi collegio Cairoli, a Pavia. Michael Johann (Vienna 1773-Budapest 1855), fratellastro di Leopold, si stabilì a Budapest nel 1799, contribuendo al rinnovamento in forme neoclassiche della città (Banca anglo-ungherese, Museo Nazionale, 1837-44).

Media


Non sono presenti media correlati