Questo sito contribuisce alla audience di

Polonskij, Jakov Petrovič

poeta russo (Rjazan 1819-Pietroburgo 1898). Dopo avere studiato legge all'Università di Mosca, si dedicò alla letteratura. Si cimentò in tutti i generi letterari, dal poema epico al feuilleton satirico, distinguendosi peraltro come lirico puro, tanto da essere infine annoverato tra i poeti dell'arte per l'arte, accanto ad A. Majkov e ad A. Fet. Molte delle sue poesie furono musicate da Čajkovskij e da Rubinštein. Tra le sue raccolte di versi più note si ricordano Gamme (1844), Poesie dell'anno 1845, Versi degli anni 1841-1885, Campana serale (1890); tra i poemetti, Il grillo musico (1859), di un cordiale umorismo, e Mimì (1873).

Media


Non sono presenti media correlati