Questo sito contribuisce alla audience di

Pompadour, Jeanne Antoinette Poisson, marchésa di-

favorita di Luigi XV (Parigi 1721-Versailles 1764). Figlia di François Poisson, un banchiere esiliato per malversazione, ebbe un'educazione raffinata che, unita alla viva intelligenza e a un grande fascino, fece ben presto di lei una delle giovani dame più in vista dei salotti di Madame de Tencin e di Madame Geoffrin nei quali si raccoglieva il tout Paris dell'epoca. Ventenne (1741), andò sposa a Le Normant d'Etioles, nipote di un ricco appaltatore delle imposte, amico e protettore della madre. Nel gennaio 1745, durante una caccia, fu notata da Luigi XV; ne divenne l'amante (febbraio) e tale fu ufficialmente proclamata (maggio). La sua relazione con il re durò sino al 1751; ma anche dopo gli rimase sinceramente amica. Più discussa è la sua parte di consigliera politica: qualche influenza ebbe certamente su Machault, Choiseul, Soubise e si vuole che abbia caldeggiato la politica che portò alla guerra dei Sette anni. Amò le lettere; protesse gli enciclopedisti ed ebbe una viva corrispondenza con Voltaire. I suoi molteplici interessi la spinsero a caldeggiare la creazione della Scuola Militare (1751) e a incoraggiare lo sviluppo delle Manifatture di Sèvres.

Media


Non sono presenti media correlati