Questo sito contribuisce alla audience di

Poujade, Pierre

uomo politico francese (Saint-Céré, Lot, 1920-La Bastide l'Eveque 2003). Commerciante, fu preso prigioniero durante la seconda guerra mondiale, ma nel 1942 evase e si arruolò nell'aviazione gollista. Nel dopoguerra approfittò del malumore, vivo soprattutto nei commercianti e negli artigiani contro la pressione fiscale, per fondare (1954) l'UDCA (Unione di difesa dei commercianti e degli artigiani) a capo della quale, agitando tesi qualunquistiche, ebbe un notevole successo nelle elezioni del 1956, conquistando 52 seggi. I poujadisti formarono allora il gruppo Union et Fraternité Française che però in breve si disgregò. Dopo aver sostenuto il colonialismo francese e l'OAS (Organisation de l'Armée Secrète), Poujade aderì al gollismo.

Bibliografia

P. Poujade, J'ai choisi le combat, Saint-Ceré, 1955; P. Seraut, Où va la droite?, Parigi, 1958; R. Remond, La destra in Francia dalla Restaurazione alla V Repubblica (1815-1968), Milano, 1968.

Media


Non sono presenti media correlati