Questo sito contribuisce alla audience di

Pradon, Jacques

drammaturgo francese (Rouen 1644-Parigi 1698). Autore di tragedie di modesto valore (Pyrame et Thisbé, 1674; Tamerlan, 1675), ne attribuì l'insuccesso all'inimicizia di Racine. Due giorni dopo la rappresentazione della Phèdre raciniana fece rappresentare la sua Phèdre et Hippolyte (1677), che ebbe un successo di breve durata. Tra le ultime tragedie: Électre (1677) e Regulus (1688), che rimane la testimonianza più positiva della sua arte.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti