Questo sito contribuisce alla audience di

Prata Sannita

comune in provincia di Caserta (61 km), 333 m s.m., 21,12 km², 1699 ab. (pratesi), patrono: san Pancrazio (12 maggio).

Centro situato nella valle del fiume Lete, alle falde occidentali del Matese, nel cui parco regionale è compreso. Di origine longobarda, fece parte della Contea di Alife. Passò poi in feudo ai Rainone (sec. XIII) e ai Pandone di Venafro (sec. XIV), che vi costruirono una rocca. § Prata Sannita Superiore ha conservato il caratteristico aspetto di borgo medievale, parzialmente racchiuso nelle mura e dominato dalla massiccia mole del castello tre-quattrocentesco con torri angolari cilindriche. La parrocchiale, che presenta cospicui resti di strutture degli inizi del sec. XV, come il portale a sesto acuto e il chiostro, fu largamente rifatta nel Settecento. § L'economia si basa sulla piccola industria, operante nei settori alimentare, metalmeccanico (carpenterie e serramenti) e dell'abbigliamento, sull'agricoltura (cereali, foraggi, olive, ortaggi) e sull'allevamento bovino e bufalino, con produzione lattiero-casearia.

Media


Non sono presenti media correlati