Questo sito contribuisce alla audience di

Predòi/Prettau

ccomune in provincia di Bolzano (116 km), 1475 m s.m., 86,49 km², 633 ab. (predoiani/Prettauer), patrono: san Valentino (14 febbraio).

Centro dell'alta valle Aurina, dominato dalla Vetta d'Italia e dal Pizzo Rosso di Predoi. Dominio dei vescovi di Bressanone dal 1091, il territorio venne dato ai signori di Tures, per passare nel 1340 ai conti di Tirolo. Fino al 1923 si chiamò San Valentino in Predoi. La chiesa di San Valentino fu costruita nel 1489 e in seguito rimaneggiata.§ L'agricoltura produce cereali, patate, foraggi e si pratica l'allevamento bovino. Il comparto manifatturiero è attivo nei settori tessile (merletti) e alimentare. È luogo di villeggiatura estiva e invernale.

Media


Non sono presenti media correlati