Questo sito contribuisce alla audience di

Primato

rivista quindicinale di lettere e arti pubblicata a Roma dal 1940 al 1943 e diretta da G. Bottai e G. Vecchietti. Fondata con l'intento di favorire la penetrazione del fascismo tra gli intellettuali e di stabilire una collaborazione attiva per la guerra, la rivista tuttavia non ebbe mai un carattere bellicistico, anzi, oltre a mostrare la crisi della cultura fascista, indicò alcuni motivi della cultura del dopoguerra, con una certa tendenza alla “fronda” che provocò le critiche dell'ala fascista più intransigente. Vi collaborarono tra gli altri: Vergani, Comisso, Tecchi, Pavese, GaddaDessì, Brancati, Pintor, Muscetta, Alicata, De Pisis, Spirito, Gentile.

Media


Non sono presenti media correlati