Questo sito contribuisce alla audience di

Progress

nome di una serie di veicoli spaziali automatici, realizzati dai Sovietici e derivati dalle navicelle abitate Sojuz. Le sono state utilizzate per il rifornimento delle stazioni spaziali Saljut e Mir, pesano 7 t e possono trasportare in orbita ca. 2,3 t di combustibili, viveri, apparecchiature scientifiche, posta e altro. La 1 è stata lanciata dal poligono di Bajkonur il 20 gennaio 1978 per rifornire il laboratorio orbitante Saljut 6. Tra le diverse missioni effettuate si ricorda quella della M 10 (versione modificata e perfezionata del modello precedente), lanciata il 17 ottobre 1991 per raggiungere la stazione Mir. Le sono impiegate anche nella funzione di trasporto materiali e di supporto alla Stazione Spaziale Internazionale, compito divenuto strategico dopo l'interruzione dei voli della navetta statunitense.