Questo sito contribuisce alla audience di

Province Unite Italiane, govèrno delle-

governo istituito il 4 marzo 1831 dall'Assemblea dei Notabili riunitasi a Bologna fin dal 26 febbraio precedente per preparare uno statuto delle città dell'Emilia, delle Marche e delle Romagne insorte contro il potere pontificio. Presidente fu G. Vicini, ministri L. Armaroli (Giustizia), T. Mamiani (Interni), L. Sturani (Finanze), C. Bianchetti (Esteri), P. D. Armandi (Guerra), P. Sarti (Polizia), F. Orioli (Istruzione). Costretto dall'intervento austriaco a trasferirsi ad Ancona (20 marzo) e poi a patteggiare con il cardinal Benvenuti, il 26 marzo 1831 rimise nelle mani di quest'ultimo il governo delle province ancora libere in cambio della promessa di un'amnistia che non fu però mantenuta né dall'Austria né da Gregorio XVI (editto del 5 aprile).