Questo sito contribuisce alla audience di

Przyboś, Julian

poeta polacco (Gwoźnica, presso Rzeszów, 1901-Varsavia 1970). S'impose con due raccolte di versi di intonazione futurista: Viti (1925), A due mani (1926). Nelle raccolte successive (Nel fondo del bosco, 1932; Finché viviamo, 1944; Meno parole possibili, 1955; Prova d'interesse, 1961) l'analisi dei sentimenti si accompagna a temi sociali in un discorso poetico di rigorosa essenzialità. Postuma (1971) uscì la raccolta di saggi Appuntamenti senza data.

Collegamenti