Questo sito contribuisce alla audience di

Pteridospèrme

sf. pl. [sec. XX; dal greco pterís-ídos, felce+-sperma]. Classe (Pteridospermae) di piante della divisione Gimnosperme note solo allo stato fossile. Comparse alla fine del Devoniano, raggiunsero il loro massimo sviluppo nel Carbonifero, quando formarono enormi foreste, per estinguersi nel Trias o all'inizio del Giurassico. Nonostante l'abbondanza di reperti paleontologici, la conoscenza di queste piante presenta vaste lacune: si sa che erano arboree o lianose, con fusto dotato di accrescimento secondario e foglie frondiformi, simili a quelle delle felci; i microsporofilli erano riuniti in sinangi, i macrosporofilli erano fatti a ovulo. La struttura del sinangio (nel quale si formano le microspore) è tale da suggerire l'origine delle Pteridosperme dalle Trimerofite devoniane e, successivamente, dalle Progimnosperme. La classificazione si basa sulle caratteristiche dei semi, che hanno simmetria raggiata o bilaterale. Si distinguono i seguenti ordini carboniferi: Liginopteridali, Medullosali e Callistofitali, e mesozoici: Caitoniali, Coristospermali, Peltaspermali e Glossopteridali.