Questo sito contribuisce alla audience di

Puget, Pierre

scultore e architetto francese (Marsiglia 1620-1694). Seguace di Pietro da Cortona, di cui fu allievo a Roma dal 1640 al 1643 e della cui influenza risente nelle prime opere (Cariatidi della facciata del municipio di Tolone), svolse la sua attività lontano dalla corte di Parigi, per la quale lavorò solo occasionalmente (Perseo e Andromeda, Parigi, Louvre). Nel 1661 si stabilì a Genova, dove rimase sei anni, influenzando in modo determinante la formazione di una scuola di scultori (statue di S. Sebastiano e del Beato Alessandro Sauli, S. Maria Assunta di Carignano; Immacolata, Oratorio dei Filippini). La sua interpretazione spettacolare e virtuosistica del barocco romano, accompagnata nelle opere genovesi da un'esecuzione languida e raffinata, si accentua nell'ultima produzione con effetti drammatici e retorici (Alessandro e Diogene, Parigi, Louvre).

Media

Pierre Puget.