Questo sito contribuisce alla audience di

Quargnènto

comune in provincia di Alessandria (12 km), 121 m s.m., 36,20 km², 1296 ab. (quargnentini), patrono: san Dalmazio (5 dicembre).

Centro al margine delle colline del Monferrato, posto alla sinistra del basso corso del fiume Tanaro. D'origine romana (come attestano numerosi ritrovamenti archeologici), dal sec. IX appartenne ai vescovi di Asti. Nel 1168 contribuì con quaranta famiglie al primo popolamento di Alessandria. In seguito fu dei Visconti e degli Sforza. Passato ai Savoia, fu dato in feudo ai Cuttica, marchesi di Cassine.§ La grandiosa chiesa di San Dalmazio, sorta nell'alto Medioevo e ricostruita nel 1270, conserva della struttura romanica l'abside, la base del campanile (la soprelevazione è del Settecento) e la navata centrale, mentre la facciata è dell'Ottocento; all'interno si trovano un polittico cinquecentesco e un pulpito ligneo barocco.§ L'agricoltura produce cereali, ortaggi e foraggi; si praticano la pioppicoltura e l'allevamento bovino, equino e suino. Sul territorio operano industrie nei settori metalmeccanico, medicale (apparecchiature sanitarie), cartotecnico, degli accumulatori e della lavorazione delle materie plastiche.§ Vi nacque il pittore Carlo Carrà (1881-1966).

Media


Non sono presenti media correlati