Questo sito contribuisce alla audience di

Queiròlo, Francésco

scultore italiano (Genova 1704-Napoli 1762). Benché genovese di nascita e allievo del concittadino B. Schiaffino, fu uno dei più rappresentativi esponenti della scuola barocca napoletana. A Genova operò infatti assai poco, recandosi molto presto a Roma (statua dell'Autunno, una delle Stagioni poste contro l'attico della fontana di Trevi) e trasferendosi quindi a Napoli dove, chiamatovi nel 1752 per partecipare alla decorazione scultorea della Cappella Sansevero (o S. Maria della Pietà dei Sangro), si espresse nei termini più spettacolari e virtuosistici del barocco locale. Tra le statue da lui eseguite per la cappella è famosa soprattutto quella del Disinganno, esempio tipico di un'eccezionale abilità tecnica messa al servizio di un'assidua ricerca di effetti scenografici.

Media


Non sono presenti media correlati
. Webtrekk 3.2.2, (c) www.webtrekk.com -->