Questo sito contribuisce alla audience di

Quinault, Philippe

poeta drammatico francese (Parigi 1635-1688). Fu al servizio di Tristan l'Hermite che lo iniziò alla poesia. Esordì con la commedia Les rivales (1653), genere nel quale riportò più tardi il successo con La mère coquette (1665). L'esempio di Corneille lo sollecitò alla tragedia, tuttavia le opere che produsse ricordano il mondo eroico corneilliano solo nella scelta di intricate vicende storiche: La mort de Cyrus (1656), Stratonice (1660), Agrippa (1660), Pausanias (1668). Non irrilevante invece è il suo posto nella produzione librettistica dell'epoca, grazie alla felice coincidenza di gusti che lo spinse a una lunga collaborazione col musicista Lulli, di cui scrisse quasi tutti i libretti: Cadmus et Hermione (1673), Alceste (1674), Proserpine (1680), Roland (1685), Armide (1686). Divenne membro dell'Académie Française nel 1670. Negli ultimi anni si dedicò alla composizione di liriche religiose.

Media


Non sono presenti media correlati