Questo sito contribuisce alla audience di

Röhm, Ernst

uomo politico tedesco (Monaco di Baviera 1887-Bad Wiessee 1934). Ufficiale della Reichswehr, partecipò al putsch di Hitler del 1923 e nel 1931, dopo due anni trascorsi in Bolivia come istruttore militare, divenne il capo di Stato Maggiore delle SA. Allorché Röhm palesò di farne la base di un nuovo esercito militare e di porsi a capo del Ministero della Difesa, entrò in rivalità con le alte gerarchie dell'esercito, ma soprattutto con Hitler il quale, non senza la connivenza di alti generali, passò all'azione e con la purga della notte dei lunghi coltelli (30 giugno 1934) fece trucidare Röhm e i capi delle SA.

Media


Non sono presenti media correlati