Questo sito contribuisce alla audience di

Raíces

film messicano (1953) di Benito Alazraki. Tratto da quattro racconti dello scrittore Francisco Rojas González, è un ritratto anticonformista del Messico contemporaneo in quattro episodi (La vacca, Nostra Signora, Il guercio, La puledra), tutti sulla situazione dell'indio. Influenzata dal neorealismo italiano come dalla vecchia lezione di Ejzenštejn nei frammenti di ¡Que viva Mexico!, l'antologia fu realizzata dal produttore M. Barbachano Ponce col concorso di due cineasti di origine spagnola (Carlos Velo e J. M. García Ascot) e tentò di rinnovare il cinema messicano anche come formula produttiva.

Media


Non sono presenti media correlati