Questo sito contribuisce alla audience di

Radev, Veulo

regista cinematografico bulgaro (Lesidren 1923-Sofia 2001). Ex operatore (per esempio di Tabacco, 1962, di N. Korabov) esordì con un notevole film sulla grande guerra, Il ladro di pesche (1964), presentato alla Mostra di Venezia. Dedicò poi alla seconda guerra mondiale e alla Resistenza Il re e il generale (1966), La notte più lunga (1967) e, con strane concessioni spettacolari al genere western, Gli angeli neri (1970). Da un romanzo di D. Dimov sulla guerra civile spagnola ha invece tratto Anime condannate (1974).

Media


Non sono presenti media correlati