Questo sito contribuisce alla audience di

Ragusa, Vincènzo

scultore italiano (Palermo 1841-1927). Iniziò la sua attività artistica intorno al 1866 e poi venne inviato dal governo italiano come insegnante di scultura in Giappone. In questa veste prestò la sua opera nella Scuola Statale d'Arte di Kobu, insegnando per primo le tecniche di base della scultura occidentale. Nel 1882 tornò in Italia, dove fondò una scuola di tecniche artistiche a Palermo. La permanenza e l'insegnamento di Ragusa in Giappone contribuirono allo stabilirsi di un tipo di scultura con caratteristiche prettamente occidentali in quel lontano Paese. Scultori come Okuma Ujihiro e Fujita Bunzo si formarono presso di lui. Tra le opere eseguite da Ragusa in Giappone le più note sono Attore giapponese e Donna giapponese; tra le sculture realizzate dopo il ritorno in Italia ricordiamo una statua equestre di Garibaldi.

Media


Non sono presenti media correlati